Un Nome, un Metodo: V.D.A.M.

La Grande Recitazione Cinema – Teatro

BREVI CENNI SUL METODO

Il Metodo Quantico teorico-pratico V.D.A.M. (Vocalità Dinamica Artistica Merlo) – L’Arte della Voce e dell’Interpretazione – creato da Carlo Merlo più di 40 anni fa a Roma e insegnato ed applicato in tutta l’Italia e all’estero per la Formazione e il Perfezionamento dell’Attore, moderno e all’avanguardia ha formato i più noti artisti italiani e stranieri delle ultime generazioni dall’Europa all’Asia (INDIA) fino all’America (Hollywood, L.A.), nei migliori Istituti, Accademie, Scuole, Università nazionali e internazionali di formazione artistica: già titiolare di cattedra all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “S. D’Amico” Roma, C.S.C. (Centro Sperimentale di Cinematografia) Roma, C.T.A. (Centro Teatro Ateneo) dell’Università La Sapienza  Roma, RAI (Radio Televisione Italiana), INDA (Istituto Nazionale del Dramma Antico) Siracusa, Scuola di Gigi Proietti Roma, Theatre de l’Octroi Versaille – FRANCIA, C.A.M. (Centro de Actividad Musical) Festival Internacional de Musica y Teatro di Zumaia – SPAGNA, ICE (International Center of Education) Pondicherry – INDIA, Teatro Nacional di San Josè – COSTA RICA, fino alla UCLA (University of California Los Angeles) Hollywood – USA ed altre.

Il Metodo Quantico V.D.A.M. analizzato in varie Tesi Universitarie* (Università La Sapienza di Roma, DAMS di Bologna, Università della Calabria), oltre ad essere una tecnica innovativa completa dell’Interpretazione Scenica, di origine italo-greco, tende a potenziare al massimo l’espressività e la personalità di ogni categoria di artisti (attori, cantanti, registi) al fine di risultare “credibile”  sulla scena. Incentrato sul training V.C.S. (Voce – Corpo – Spazio), si sviluppa inoltre in tre livelli teorici dell’Interpretazione Scenica: la Riflessione Artistica, la Meditazione Artistica e l’Intuizione Artistica. La parte teorica viene supportata da quella tecnico – pratica, che deve svolgersi con una conoscenza perfetta ed equilibrata delle proprie capacità psicofisiche, per un’elevazione interpretativa sublime. L’artista, cioè, deve sviluppare una grande elasticità non solo corporea ma anche mentale e sensazioni sottili a livello artistico in un più forte arricchimento culturale in genere.

Finalizzato alla tecnica dell’Attore completo, in grado di esprimersi nella molteplicità dei canali dello spettacolo: dal Teatro al Cinema alla TV, il Metodo Quantico V.D.A.M. per la sua modernità adatta al Terzo Millennio, pur nel rispetto dei valori classici e nella salvaguardia della memoria dell’Arte della Interpretazione nella tradizione occidentale, persegue la difesa di una “Ecologia dell’Arte Scenica”. Un Metodo che permette ad ogni attore di avviarsi anche ad una ricerca interiorizzata per avvicinarsi con la pratica a quel virtuosismo tecnico – artistico che ha caratterizzato il passato in Italia e in Europa.

Per la prima volta nella storia dello Spettacolo, l’Università degli Studi ROMA TRE pubblica una Tesi di Laurea solo ed esclusivamente sul Metodo italiano “TECNICHE DELL’ATTORE: METODO V.D.A.M. (VOCALITÀ DINAMICA ARTISTICA MERLO) L’ARTE DELLA VOCE E DELL’INTERPRETAZIONE SCENICA”. Anno 2011

Copertina Tesi metodo VDAM